Chiudi
  • Nel 1985 nasce una piccola illustratrice di moda.Disegnava già dall’asilo,anche se allora i suoi oggetti preferiti erano i fiorellini e non l’alta moda. Grazie alla Mamma,fotografa professionista di grande fama,all’età… Leggi tutto

Mia Atelier

Nel 1985 nasce una piccola illustratrice di moda.Disegnava già dall’asilo,anche se allora i suoi oggetti preferiti erano i fiorellini e non l’alta moda. Grazie alla Mamma,fotografa professionista di grande fama,all’età di otto anni comincia ad aprire gli occhi verso la moda attraverso l’obbiettivo fotografico per poi appassionarsi con il tempo alle sfilate di moda.Frequenta all’estero diversi corsi di fotografia di moda,corsi per stilisti e lingue avendo come esempio l’istituto italiano di cultura e come obbiettivo la casa madre della moda e dell’arte: l’Italia. Si trasferisce per studio, si innamora, si sposa e rimane per realizzare,finalmente,il proprio sogno:un suo atelier di abiti da sposa; e crea il suo mondo dove praticare la sua arte. Oggi l’ispirazione più grande la trova nei suoi incantevoli abiti da sposa, negli angoli del suo atelier,tra colori,tessuti,ornamenti e disegni accurati, non sempre accompagnati da campioni di tessuto.
La stilista ammette,però,che tra un disegno e l’indumento confezionato può esservi “una completa dissociazione”; a volte da un disegno strepitoso nasce un capo insoddisfacente,mentre altre volte da schizzi poco convincenti si ottengono capi che soddisfano appieno le aspettative.
Per la prima volta i suoi schizzi da lavoro,che sono ben diversi da i disegni tecnici (chiamati anche croquis),che forniscono i dati esatti necessari per produrre una collezione,vengono pubblicati da lei sul proprio sito web.
Ora che la buona stella ha iniziato a brillare,i suoi disegni hanno il ruolo di strada che porta all’indumento finito, i disegni sono una bussola che la guida in questo percorso…

Vai al Sito